Trasporti eccezionali

Da 1° gennaio 2017 è attivo il servizio di informatizzazione del sistema di autorizzazione dei trasporti eccezionali: http://teonline.astralspa.it.

Il modello di gestione “teonline”, attraverso una procedura semplice e intuitiva, consente di inoltrare le richieste, utilizzando un applicativo, direttamente accessibile dal portale www.astralspa.it, da cui è possibile gestire l’intero processo autorizzativo, dalla fase dell’istanza alla conclusiva ricezione dell’autorizzazione.

Tra gli obiettivi dell’iniziativa:

  • adesione ad un sistema di gestione armonizzato e standardizzato dell’iter amministrativo con altri enti operanti nel settore;
  • semplificazione di accesso per gli addetti ai lavori sia localmente, ma soprattutto a livello nazionale;
  • promozione ed incentivazione del processo di smaterializzazione e semplificazione delle attività amministrative del settore.

 Il sistema “teonline” è stato progettato per condividere un’unica anagrafica tra i vari enti: l’azienda di trasporto troverà i suoi dati anagrafici già compilati e anche tutti i dati riguardanti le motrici ed i rimorchi, indipendentemente dal portale di destinazione utilizzato.


Testo Ordinanza S.R. 155 Di Fiuggi 1.17


S.R. 630 Ausonia – Ord. 6/17  Apertura al traffico per i veicoli fino a 2 (due) tonnellate a pieno carico e a senso unico alternato, del ponte sovrappasso al km 29+300 circa, in località Penitro, nel Comune di Formia (LT).


COMUNICAZIONE AGLI UTENTI DEI TRASPORTI ECCEZIONALI

In attesa di chiarimenti da parte della Regione Lazio sulle funzioni e deleghe conferite alle Province con l’art. 130 della L.R. n.14/1999,  il pagamento dell’indennizzo per la maggiore usura convenzionale richiesto da Astral Spa (art 18 del DPR 16 dicembre 1992, n. 485 e s.m.i., Regolamento del Codice della Strada) è sospeso. Gli utenti dei trasporti eccezionali dovranno continuare a pagare tale indennizzo alle Province del Lazio delegate.


ORDINANZA N. 1/2014 DELLA SR CASILINA

Si richiama l’attenzione al provvedimento riguardante il divieto di transito ai mezzi pesanti di massa superiore a 7,5 tonnellate e limitazione di velocità a 30 km/h in corrispondenza del viadotto al km 72+100 della SR 6 Casilina. Saranno collocate in loco indicazioni relative al percorso alternativo, come da indicazioni già emesse con Ordinanza n. 1/2014 ancora vigente”

 

Ultimo aggiornamento: 07/07/2017